Le cause del vomito del cane

Le cause del vomito nei cani sono quasi troppo numerose per essere elencate. Eccone alcuni da tenere presente:

  • Il vomito legato alla dieta è estremamente comune. Ciò può derivare da un improvviso cambio di dieta, scarti da tavola eccessivamente ricchi o cibi provenienti dalla spazzatura. (A tal proposito ricordati di tenere sempre coperti i bidoni della spazzatura!). Se condividi gli scarti da tavola con il tuo cane, mantieni solo la carne magra e cotta o le verdure (senza cipolle o aglio) prive di spezie o salse. Tieni sempre presente che non tutti gli alimenti umani sono buoni per il tuo animale.
  • Le allergie alimentari o l’IBD (malattia infiammatoria intestinale) possono portare al vomito nei cani. In questo caso, il vomito è cronico ed è spesso accompagnato da diarrea, flatulenza e perdita di peso.
  • Alcuni farmaci prescritti , come antibiotici o antidolorifici, possono irritare lo stomaco di un cane o innescare un riflesso del vomito. Se sospetti che sia così, interrompi il trattamento e consulta prontamente il tuo veterinario.
  • Un blocco in qualsiasi punto lungo il tratto intestinale può portare al vomito. Il blocco può essere causato da un corpo estraneo come giocattoli parzialmente masticati, cuoio, ossa e pannocchie di mais. Può anche essere causato da un tumore. Tali problemi possono essere emergenze chirurgiche.
  • Il vomito può derivare da malattie sistemiche come pancreatite , insufficienza renale, malattia epatica, piometra (infezione dell’utero), prostatite , disturbi endocrini, infezioni dell’orecchio interno e cancro.
  • Anche le tossine come piombo, solventi domestici, alcune piante o antigelo possono causare vomito. Se sospetti che il tuo cane abbia ingerito qualcosa di tossico, chiama subito il veterinario.

Trattamento del vomito nei cani

Quando il tuo cane adulto altrimenti sano vomita ma, sotto tutti gli altri aspetti, sembra a posto, spesso è ragionevole iniziare con un semplice trattamento domiciliare. In primo luogo, occorre sospendere tutto il cibo e l’acqua per 2-4 ore. Se il vomito scompare, fai bere il tuo cane con piccoli sorsi di acqua. Dopo circa due ore, aumenta la quantità di acqua. Se l’animale migliora, puoi iniziare a nutrirlo con qualcosa di solido. Inizia con un cucchiaio di qualcosa di insipido, come uova strapazzate o hamburger o riso bollito. Aumenta gradualmente la razione, alimentandolo con piccoli pasti ogni 3-4 ore, fino a quando il cane non richiederà le porzioni regolari. Tuttavia, per precauzione, attendi 24 ore per reintrodurre il cibo con le quantità normali. Se i problemi di pancia si ripresentano in qualsiasi momento, chiamare il veterinario.

Non somministrare mai farmaci, compresi quelli umani da banco, al tuo cane se non sotto rigorose istruzioni del veterinario. L’uso inappropriato della medicina delle persone può provocare gravi malattie o morte.

La redazione

X